I farmaci per il bruciore dello stomaco provocano il cancro: lo rivela uno studio

0
20

I farmaci comunemente usati per il bruciore di stomaco, reflusso acido e ulcere possono aumentare le malattie cardiache e il cancro allo stomaco. A rivelarlo è uno studio apparso sulla rivista The BMJ. Rivela che questi farmaci possono aumentare il rischio di morte per varie condizioni di salute croniche. I ricercatori hanno esaminato i dati disponibili da metà 2002 a metà del 2004, un periodo durante il quale 157.625 persone hanno ricevuto prescrizioni PPI dai loro medici e 56.842 persone hanno ricevuto H2 bloccanti, un altro tipo di soppressore dell’acido. Gli scienziati hanno seguito clinicamente i partecipanti per un decennio. I ricercatori hanno stimato che durante il periodo di follow-up ci sarebbero state 45.2 morti in eccesso ogni 1.000 individui che assumono PPI. I risultati hanno anche rivelato un’associazione con malattie cardiovascolari, cancro allo stomaco e malattia renale cronica.

«La cosa più allarmante per me – commenta il Dr. Al-Aly – è che i danni gravi possono essere vissuti da persone che si trovano su IPP ma potrebbero non averne bisogno. L’uso eccessivo non è privo di danni. Gli IPP venduti al banco dovrebbero avere un avvertimento più chiaro sul per i rischi significativi per la salute, nonché un avvertimento più chiaro sulla necessità di limitare la durata di utilizzo, in genere non superiore a 14 giorni. Le persone che sentono il bisogno di assumere PPI devono essere seguiti dai medici. Assumere PPI per molti mesi o anni non è sicuro, e ora abbiamo un quadro più chiaro delle condizioni di salute associate all’uso a lungo termine dei PPI».

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here