In aumento l’autolesionismo fra le ragazze. I dati uno studio

Cresce l’autolesionismo nelle ragazze e nelle giovani donne. A rivelarlo è uno studio condotto in Inghilterra su migliaia di persone condotto per 14 anni. Nel 2014, il 6,4% dei giovani in Inghilterra ha riferito di aver intenzionalmente danneggiato se stessi ad un certo punto della loro vita. Questa percentuale era del 2,4% del 2000. Le cifre sono state elaborate da uno studio condotto su The Lancet Psychiatry show. Il tasso era più alto tra le ragazze e le donne di età compresa tra 16 e 24, con quasi uno su cinque (19,7%) che riportava autolesionismo.

Questo studio analizza le risposte di persone di età compresa tra 16 e 74 anni in Inghilterra, utilizzando le informazioni principalmente da interviste faccia a faccia nel 2000, 2007 e 2014. I campioni includevano 7.243 persone nel 2000, 6.444 nel 2007 e 6.477 nel 2014. Nel 2000 e nel 2007 la prevalenza era simile tra maschi e femmine, ma nel 2014 era aumentata nelle ragazze e nelle donne (7,9%) rispetto ai maschi e agli uomini (5%). L’aumento di donne e ragazze tra i 16 e i 24 anni, che hanno riportato episodi di autolesionismo, è balzato dal 6,5% nel 2000 all’11,7% nel 2007, prima di raggiungere il 19,7% nel 2014. Gli autori dello studio sostengono che l’aumento è dovuto alla crescita dell’autodistruzione e dell’autolesionismo per alleviare sentimenti spiacevoli.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here