Abruzzo: Il Montepulciano premiato come miglior vino da vitigno autoctono

Grande successo per i vini d’Abruzzo al Concorso enologico internazionale organizzato dall’associazione Città del vino a Frascati. Ad aggiudicarsi il premio come miglior vino da vitigno autoctono e la Gran Medaglia d’Oro è stato il Montepulciano d’Abruzzo “Panarda 2014” della Cantina Frentana di Rocca San Giovanni (Chieti).

Il Montepulciano d’Abruzzo si conferma un vino apprezzato in italia e all’Estero.

Il Martina Biagi 2014 brut dei Fratelli Biagi di Colonella (Teramo) ha vinto, invece,il premio come miglior spumante realizzato con il metodo classico. Il maggior numero di medaglie d’oro è stato raggiunto dalla Cantina di Orsonga con i Montepulciano d’Abruzzo “Nican” del 2009 e “Coste di Moro riserva” 2011 e 2012, il Pecorino Terre di Chieti “Aete” del 2012 e 2014.

Diverse le cantine Abruzzesi premiate con riconoscimenti internazionali

Altre medaglie sono andate anche ai Montepulciano d’Abruzzo “60th edition” della Cantina Frentana, al “Pignotto” dell’azienda agricola Monti di Crontroguerra, all’ “Harimann” della Pasetti di Francavilla al Mare, al “Primamadre” della La.Di di Morro d’Oro, al “Filì” de La Vinarte di Santa Maria Imbaro, al “Galelle” della Casa vinicola Roxan di Rosciano, al “Concetto” della Casimirri Manuel di Corropoli, al Cotto della Balgiocca, vino dolce dell’azienda Di Nicola di Roseto degli Abruzzi, al Trebbiano d’Abruzzo “Noi 100” della Casa vinicola Roxan e a “La Quercia” della La.Di di Morro d’Oro.

In Abruzzo anche vino biologico e Spumanti importanti

L’argento per i vini biologici è stato conquistato dal Trebbiano d’Abruzzo “Strappelli” (2017 e 2018) dell’azienda Guido Strappelli, mentre tra gli spumanti l’argento è andato a “Il Santagiusta” dell’azienda Vigna di More di Goriano Valli. Un ottimo risultato, dunque, per tutti i contadini, imprenditori agricoli ed enologi del territorio abruzzese.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here