Economia: Si riducono i fallimenti aziendali ed Edilizia in lieve ripresa

0
7

Che ci troviamo in un periodo di crisi economica già da un po’ di tempo è innegabile. Ma è altrettanto vero che alcuni dati, riportati da Cribis, la realtà che fornisce informazioni statistiche, sono abbastanza confortanti. La società, che fa parte del Gruppo Crif specializzato in informazioni creditizie, rende noto che il numero dei fallimenti, in questo primo semestre del 2019, è diminuito di oltre il 4%. Parliamo di circa 5.700 imprese italiane contro le 5.900 dello stesso periodo nel 2018.

I punti percentuali sono ancora più favorevoli se si prendono in considerazione anche le ultime settimane o un periodo più lungo che parte dal 2015 e ha avuto il suo picco nel 2017, con un numero di fallimenti inferiore del 15,7%. D’altra parte, però, si registra anche un aumento (circa il 26%) degli accordi preventivi, che rappresentano una sorta di assicurazione in più per imprese e industrie.

Il settore edilizio, fa sapere Cribis, è quello in cui tali fallimenti sono diminuiti maggiormente (almeno del 12%), mentre servizi e industrie si assestano rispettivamente a – 5,7% e – 1,4%. Nulla da segnalare per quanto concerne il commercio, che non risulta né in discesa né in risalita. Le regioni italiane dove si è registrata la percentuale più alta di fallimenti rispetto all’intero Paese, sono il Lazio e la Lombardia, mentre i dati meno incisivi si trovano in Toscana, Sardegna e Umbria.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here