Un video hot costa caro al candidato a sindaco di Parigi

Un video hot sulle prossime elezioni municipali a Parigi per la scelta del sindaco. Benjamin Griveaux, il candidato di En Marche fortemente voluto dal presidente Macron, ha deciso di ritirare la propria candidatura dopo che sui social network è stato pubblicato un video hot che lo riguarda. A diffondere le immagini sarebbe stato un artista russo.  a diffondere le immagini. “Ho deciso di ritirare la mia candidatura all’elezione municipale parigina”, ha dichiarato Griveaux, in un video trasmesso da BFM-Paris. «Non intendo esporre ulteriormente, me e la mia famiglia, quando tutti i colpi sono ormai permessi, qui ci si spinge oltre. È una decisione che mi costa, ma le mie priorità sono chiare, prima la mia famiglia». Griveaux spiega che da oltre «un anno, con la mia famiglia, abbiamo subito parole diffamanti, bugie, pettegolezzi, attacchi anonimi, rivelazioni di conversazioni anonime e minacce di morte. Questo torrente di fango mi danneggia ma soprattutto fa male a chi amo. Come se non bastasse, ieri, si è superato un ulteriore livello. Un sito web e dei social network hanno rilanciato degli attacchi ignobili in cui viene messa in discussione la mia vita privata».

Chi è Griveaux. Ex socialista, 42 anni, fu tra i primi sostenitori della République en Marche, il movimento che nel 2017 portò Emmanuel Macron all’Eliseo. Ed è stato proprio l’inquilino dell’Eliseo a volerlo candidato all’Hotel de Ville per opporsi all’attuale sindaco Anne Hidalgo. A rivendicare la diffusione del video è il controverso artista e performer russo Piotr Pavlenski. Secondo quanto riporta il quotidiano Liberation, che ha intervistato ieri sera Pavlenski, “l’artista sostiene di aver avuto questo video da una fonte che ha avuto un rapporto consenziente con Griveaux”. Il performer ha spiegato che con la pubblicazione del video voleva “denunciare l’ipocrisia” di Griveaux.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here